Pubblicato da: silelen | 4 settembre, 2006 11:00 am

Il matto è in mezzo all’erba
Il matto è in mezzo all’erba
Ricorda i giochi, le corone di margherite, le risa…
Bisogna tenere i matti sotto controllo.

Il matto è in camera
I matti sono nella mia camera
La carta piega le loro facce sul pavimento
E ogni giorno il ragazzo dei giornali porta altra carta.

E se la diga cede un po’ troppo presto
E non c’è posto su in collina
E se la tua testa come la mia scoppia di cattivi presagi
Ti rivedrò sul lato oscuro della luna.

Il matto è nella mia testa (ahahahaha!)
Il matto è nella mia testa (ahahahaha!)
Sollevi la lama, intervieni deciso
Mi colpisci finché non rinsavisco
Chiudi la porta a più mandate
E butti via la chiave
C’è qualcuno nella mia testa, ma non sono io.

E se la nuvola esplode, senti il tuono nelle orecchie
Urli ma sembra che nessuno ti senta
E se la tua band comincia a suonare canzoni che non c’entrano niente
Ti rivedrò sul lato oscuro della luna.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: