Pubblicato da: silelen | 14 settembre, 2006 11:47 am

Vacanze

Per la precisione sono stata qui
http://www.clickhere.gr/hotels-greece/central/galinieng.htm
L’albergo era molto carino
e lussuoso
se togliamo il fatto che una puttana cameriera mi ha rubato un costume
potrei anche dire che era un albergo veramente bello
ma cazzo
un costume carino che mi stava bene
portato via cosi
mica li posso perdonare…
Cmqe il mare era una merda
dico davvero
dalle mie parti, con il mare più schifoso d’italia, farsi il bagno sarebbe stato più piacevole
e per fortuna che stavamo in grecia…

Dei tre giorni di permanenza in suddetto albergo avrò messo su altrettanti chili,
(non che io avessi bisogno di metterne altri)
e mi sono goduta il mio amato mare solo per un giorno, quando alla modica cifra di 30 euro a testa
siamo andati su un isola pseudodeserta (pare si chiamasse lykadonesia (1 o 2 a seconda del battello che prendevi per raggiungerla))
con tanto di bar tropicale e grigliata di calamari sulla spiaggia
molto carino
notevole se paragonato al resto della vacanza

Sto posto (Kaména Voúrla ndm) è risultato poi famoso per le cure termali, di cui non me n’è fotte un cazzo.
Appena arrivati abbiamo trovato dei romani che ci hanno fatto il quadro della situazione con tanto di cia ciao con la manina che loro, finito il soggiorno, se ne tornavano a Gaeta.

In sala cibo c’erano dei camerieri giovani e carini che da dietro i banconi del buffet cucinavano delle cose sul momento.
Ora è risaputo da tutti i miei conoscenti che davanti al bouffet io do davvero il peggio di me.
E tra turisti increduli e indigeni estrerrefatti io gustavo e spiluccavo pietanze su pietanze, creando delle vere torri di gusto e di delirio culinario sul mio sempre troppo piccolo tavolo;
in particolare, non mi sono mai fatta mancare:

  • Una crepes nutella e banana (essiccata a tocchetti) a colazione, pranzo e cena
  • una torta fatta tipo di besciamella dolce su delle sfoglie la mattina
  • del riso con una crema che lo sanno solo loro che cosa fosse a pranzo
  • gelato per accompagnare la crepes of course
  • il gyros (kebab greco) quando c’era (un solo giorno a dir la verità)
  • l’agnello

Mentre mi hanno profondamente deluso un formaggio greco che pareva filadelfia andata a male, lo yougurt che era meglio il fage che importiamo e soprattutto la crema di yougurt brutta e acida.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: